Scroll Top

Twitter impedisce agli utenti di condividere link provenienti da Mastodon

Twitter ha impedito ai suoi utenti di condividere alcuni collegamenti al suo rivale sui social media Mastodon.

Mastodon è diviso in gruppi, chiamati server, basati su molti argomenti tra cui il Regno Unito, lo snooker e la sicurezza.

Twitter ha bloccato i collegamenti ad alcuni dei server più grandi a cui gli utenti si unirebbero, incluso il canale “social” più popolare.

E Twitter sta anche impedendo agli utenti di aggiungere collegamenti al proprio account Mastodon nel proprio bios, chiamandoli “malware”.

Non ci sono assolutamente prove a sostegno del suggerimento che Mastodon contenga malware, software dannoso che può danneggiare il tuo dispositivo.

Mastodon ha affermato di aver guadagnato centinaia di migliaia di utenti a novembre, con alcuni utenti di Twitter che cercano piattaforme alternative.
Uno screenshot da Twitter. Mostra un collegamento Mastodon nel campo Bio di un account. In fondo si legge “aggiornamento dell’account non riuscito, la descrizione è considerata malware”.


Lo stesso risultato si verifica se il collegamento viene pubblicato nel campo posizione o sito web.

La BBC non è stata in grado di pubblicare collegamenti al server mastodon.social più popolare, così come a più di altri 10, incluso un server per i giornalisti e un altro per le persone nel Regno Unito.

Ma non tutti i collegamenti a Mastodon sono stati bloccati e ci sono modi per aggirare il problema.

L’editor di tecnologia della BBC Zoe Kleinman è riuscita a twittare con successo un riferimento al suo account Mastodon – zsk@mastodonapp.uk – perché non è un link cliccabile.

Un successivo tentativo di trasformare il riferimento in un collegamento cliccabile alla sua pagina Mastodon non può essere pubblicato su Twitter.

Non è chiaro quanti server Mastodon siano stati bloccati su Twitter, o perché.

Gli utenti che tentano di pubblicare collegamenti a server bloccati riceveranno invece un messaggio di errore che dice: “Non possiamo completare questa richiesta perché questo collegamento è stato identificato da Twitter o dai nostri partner come potenzialmente dannoso”.
Un tentativo di twittare il server principale di Mastodon, con il messaggio di errore visualizzato

Oltre a bloccare alcuni collegamenti a Mastodon, Twitter ha preso provvedimenti contro l’account principale del suo rivale.

L’account Twitter @joinmastodon, che pubblicizzava il sito e le sue funzionalità, è stato inaspettatamente sospeso giovedì insieme a quelli di diversi noti giornalisti che coprivano il proprietario di Twitter Elon Musk.

Ciò ha portato l’UE a minacciare Musk di sanzioni, con la commissaria Vera Jourova che ha avvertito che la legge sui servizi digitali dell’UE richiede il rispetto della libertà dei media.

“Elon Musk dovrebbe esserne consapevole. Ci sono linee rosse. E sanzioni, presto”, ha twittato.

Una portavoce di Twitter ha dichiarato al sito web tecnologico The Verge che il divieto dei giornalisti era correlato alla condivisione in diretta dei dati sulla posizione.

Ciò è avvenuto dopo che il signor Musk ha promesso di citare in giudizio il proprietario di un account Twitter che ha rintracciato il suo jet privato. Anche questo account è stato sospeso.

Sebbene non sia stato fornito alcun motivo per la sospensione di Mastodon, c’è una coincidenza nel tempismo: nelle poche ore precedenti, @joinmastodon ha condiviso un collegamento che mostra dove si trova la persona che segue il jet di Mr Musk sul sito di social media rivale.

Will Moy, amministratore delegato dell’ente di verifica dei fatti Full Fact, ha affermato di non sapere “alcun motivo” per cui ci sia “un blocco generale su Mastodon”.

“È preoccupante che una società di social media di vitale importanza come Twitter sembri prendere decisioni irregolari e irresponsabili che influiscono su ciò che tutti possiamo vedere e condividere online”, ha affermato.

“Se vogliamo seriamente difendere la nostra democrazia e riconoscere la potente influenza che i social media possono avere nel plasmare il nostro dibattito democratico, dobbiamo essere seri nel tenere conto di quel potere”.

Post Correlati