Flutter annuncia una nuova build stabile per lo sviluppo su Windows

Google ha collaborato con Microsoft per puntare a Windows come prima versione stabile specifica per desktop del framework di sviluppo multipiattaforma
Google-flutter.svg

Il team che lavora al framework di sviluppo Flutter ha lanciato Flutter per Windows, segnando la prima versione stabile su una piattaforma desktop.

La prima build stabile specifica per Windows del framework Flutter creato da Google consentirà agli sviluppatori di creare applicazioni Windows first utilizzando il toolkit di sviluppo multipiattaforma. Il framework funziona anche su altre piattaforme come iOS, Android, macOS e Linux, sebbene queste non abbiano ancora ricevuto build Flutter stabili.

Flutter è un framework multipiattaforma relativamente nuovo che si basa sul linguaggio di programmazione Dart, consentendo agli sviluppatori di creare app per dispositivi mobili e desktop, il tutto con un’unica base di codice. È stato utilizzato da artisti del calibro di BMW, ByteDance e Betterment, oltre a 30 team interni a Google per creare app pronte per il business sin dal suo primo lancio nel 2017.

Gli sviluppatori possono utilizzare ogni parte del framework Flutter per creare app Windows first e può anche comunicare con le API Win32, COM e Windows Runtime direttamente tramite il livello di interoperabilità C di Dart o utilizzando un plug-in della piattaforma scritto in C++.

Oltre a Google che aggiunge il supporto di Windows ad alcuni dei pacchetti Flutter più popolari e la comunità che adatta una più ampia selezione di pacchetti anche per Windows, ci sono una serie di pacchetti disponibili per gli sviluppatori per sviluppare un’interfaccia utente completamente su misura per le app Windows che esprimono il Sistema di progettazione Microsoft Fluent.

“Siamo lieti di vedere che Flutter aggiunge il supporto per la creazione di app Windows”, ha affermato Kevin Gallo, vicepresidente aziendale per Windows Developer Platform presso Microsoft.

“Windows è una piattaforma aperta e diamo il benvenuto a tutti gli sviluppatori. Siamo entusiasti di vedere che gli sviluppatori Flutter portano le loro esperienze su Windows e pubblicano anche su Microsoft Store. Il supporto di Flutter per Windows è un grande passo avanti per la community e non vediamo l’ora di vedere cosa porterà su Windows.”

Flutter 2.10 include funzionalità aggiuntive, miglioramenti delle prestazioni e correzioni di bug, ha affermato Tim Sneath, product manager di Flutter e Dart di Google.

“Nei prossimi mesi, sentirete di di più da noi sul completamento del supporto stabile per macOS e Linux, rendendo disponibile il set completo di piattaforme desktop, Web e mobili per le vostre app Flutter in produzione”, ha aggiunto.

La maggior parte degli sviluppatori ha accolto favorevolmente l’aggiornamento con un’accoglienza positiva, con particolare attenzione alle applicazioni che sono già state aggiornate per sfruttare le nuove funzionalità di Windows.

Flutter ha affermato che è “molto eccitante” vedere il suo ecosistema di app in fase di maturazione prendere forma, come la suite di strumenti grafici Rive, lo strumento Codemagic CI/CD di Nevercode e lo strumento di progettazione di app Flutter a basso codice di Flutter, FlutterFlow, oltre a molti altri progetti.

Flutter è ancora agli inizi come framework di sviluppo e mentre gli sviluppatori sono entusiasti dell’ultimo aggiornamento, ci sono ancora alcuni bug denunciati dalla community, come la mancanza di supporto per le app basate sul Web.

Flutter ha lanciato una versione “stabile” per app Web nell’agosto 2021 che mirava a consentire la perfetta trasformazione del codice progettato per app mobile sul Web, ma gli sviluppatori continuano a criticare Google per non aver corretto i numerosi bug che interessano ancora quella parte del framework.

Flutter inoltre non è ancora molto apprezzato nello spazio professionale: non è tra i primi 50 nell’indice TIOBE, una classifica mensile dei linguaggi di sviluppo più richiesti, sebbene Dart, il linguaggio alla base di Flutter, sia classificato a 37esimo.

Fonte: ITPro

Post Correlati