Android Studio aiuterà presto i developer a riparare le interfacce utente rotte sui Chromebook

Android Studio renderà presto molto più semplice per gli sviluppatori riparare le interfacce utente non funzionanti quando le loro app vengono utilizzate sui Chromebook.

Gli utenti di Chromebook hanno sofferto di ogni tipo di problemi da quando Google ha abilitato il supporto per le app Android. Molti di questi problemi derivano dal modo in cui le app progettate per Android rispondono quando si confrontano con finestre a forma libera e altre funzionalità desktop.

La versione “Electric Eel” di Android Studio porterà con sé il nuovo Dispositivo Virtuale Android Desktop (AVD).

In un annuncio, il team di Google Chrome OS ha scritto:

“L’esperienza delle app Android sui Chromebook non è sempre completamente soddisfacente per gli utenti, poiché la maggior parte delle app e dei giochi Android non sono ottimizzati per schermi di grandi dimensioni. Le app incontrano una serie di problemi di compatibilità che influiscono direttamente sull’esperienza e sulla soddisfazione dell’utente.

Man mano che sempre più sviluppatori ottimizzano le loro app per i Chromebook, stanno cercando di testare e convalidare la loro esperienza con le app sui Chromebook. “

Google continua dicendo come gli sviluppatori oggi acquisteranno un Chromebook, lo configureranno nel loro ambiente di sviluppo e quindi distribuiranno la loro app sul dispositivo per i test.

“Questo creerà un sacco di conflitti Siamo d’accordo. Non dovrebbe essere così difficile. Con il lancio di Desktop AVD, gli sviluppatori possono ora testare le loro app in un ambiente desktop senza tutto quel lavoro extra “, ha scritto Google.

Il desktop virtuale basato su Android 12 consentirà agli sviluppatori di vedere come si comportano le loro app con cose come il ridimensionamento della finestra a mano libera, il trascinamento della selezione, l’input da tastiera e mouse, la modalità orizzontale, le notifiche e altro ancora.

Google afferma di aver visto una crescita del 50% su base annua degli utenti che interagiscono con le app Android su Chrome OS lo scorso anno. Con questo in mente, potrebbe valere la pena avviare Desktop AVD per garantire che le tue app funzionino correttamente sul sistema operativo desktop di Google.

La conferenza annuale degli sviluppatori di Google, I/O 2022, è ormai dietro l’angolo (11-12 maggio), quindi aspettati di sentire molto di più nel corso della settimana su ciò che l’azienda ha in serbo per sviluppatori e utenti.

Post Correlati