La nuova sezione Play Store di Google costringe gli sviluppatori a spiegare la loro raccolta di dati

Google sta lanciando una nuova sezione nelle inserzioni del Play Store che obbliga gli sviluppatori a spiegare quali dati stanno raccogliendo e come vengono utilizzati.

La nuova sezione si intitola “Sicurezza dei dati” e apparirà insieme alle solite sezioni come “Informazioni su questa app” e “Valutazioni e recensioni”:

Apple ha rilasciato una funzionalità simile come parte di numerose funzionalità di miglioramento della privacy in iOS 14 dell’anno scorso. Google ha mostrato la sua versione l’anno scorso, ma sta iniziando a lanciarla solo questa settimana.

Ecco le informazioni che gli sviluppatori possono condividere nella sezione Sicurezza dei dati:

  • Quali dati vengono raccolti e per quale scopo.
  • Sia che venga condiviso con terze parti.
  • Le pratiche di sicurezza dell’app (come la crittografia dei dati in transito) e se gli utenti possono richiedere l’eliminazione dei propri dati.
  • Se l’app idonea si è impegnata a seguire le Norme sulle famiglie di Google Play per proteggere meglio i bambini nel Play Store.
  • Se hanno convalidato le loro pratiche di sicurezza rispetto a uno standard di sicurezza globale come MASVS.

La sezione potrebbe essere attualmente vuota se uno sviluppatore non ha ancora fornito alcuna informazione. Google ha fissato una scadenza del 20 luglio 2022 per la compilazione da parte degli sviluppatori.

Google si affida essenzialmente agli sviluppatori per essere onesti nelle informazioni che forniscono agli utenti in questa sezione.

“Tu solo sei responsabile di fare dichiarazioni complete e accurate nella scheda dello store della tua app su Google Play”, ha scritto Suzanne Frey Vice President of Product, Android Security and Privacy di Google, in un post sul blog.

“Google Play esamina le app in base a tutti i requisiti delle norme; tuttavia, non possiamo prendere decisioni per conto degli sviluppatori su come gestiscono i dati degli utenti. Solo tu possiedi tutte le informazioni necessarie per completare il modulo Sicurezza dei dati. ”

“Quando Google viene a conoscenza di una discrepanza tra il comportamento della tua app e la tua dichiarazione, potremmo intraprendere le azioni appropriate, comprese le azioni esecutive”, ha spiegato Frey.

La nuova sezione è stata lanciata, ma potrebbero essere necessarie diverse settimane per raggiungere tutti.

Post Correlati